Servizi

L'Ufficio degli Animatori di Comunità

Gli animatori di comunità sono laici responsabili che agiscono per un’adeguata promozione del Progetto nella diocesi. Essi sono animati dalla Carità che «li muove ad agire secondo una logica di servizio, con la maggior competenza possibile, con attenzione costante alle persone, specialmente a quelle che non contano, agli ultimi. Li fa disponibili al dialogo e alla collaborazione con tutti gli uomini di buona volontà. La speranza li rende tenaci nell’azione, pazienti nella sofferenza, modesti nel successo, aperti a ogni nuova possibilità di bene. Così ciascuno per la sua parte concorre, “con l’energia ricevuta da Dio” (1Pt 4,11), a edificare la città dell’uomo, come concorre a edificare la Chiesa» (La verità vi farà liberi, 1093).

Nell’arco temporale di tre anni, gli animatori svolgono i seguenti compiti:

  • collaborare attivamente con le tre pastorali, di cui una svolge la funzione di tutor, al fine di rispettare la natura ecclesiale del Progetto e garantire il coinvolgimento sinergico delle pastorali;
  • curare reti per lavorare insieme con le associazioni presenti sul territorio e che aderiscono alle filiere dell’evangelizzazione e della formazione;
  • partecipare assieme agli altri animatori agli incontri formativi nazionali e regionali per crescere insieme nella consapevolezza ecclesiale e per offrire un servizio competente;
  • acquisire informazioni utili per organizzarle e metterle a disposizione dei giovani e far crescere una maggiore consapevolezza circa le opportunità legislative (comunitarie, nazionali e regionali) relative alla possibilità di accesso nel mondo del lavoro;
  • contrastare il “mito” del lavoro dipendente e del posto fisso e operare negli spazi dell’esclusione sociale e della disabilità per costruire nuova cittadinanza verso i soggetti deboli;
  • assicurare un raccordo tra i giovani e i diversi soggetti, pubblici e del mondo associativo organizzato, in particolare di quelli coinvolti nel Progetto e orientare verso la realizzazione di gesti concreti (idea imprenditoriale e rapporti di reciprocità);
  • scoprire e valorizzare le potenzialità dei giovani e delle risorse del territorio;
  • coinvolgere negli scambi di reciprocità e solidarietà i gesti concreti già sviluppati sul territorio;
  • garantire il servizio di animazione territoriale presso scuole, parrocchie e gruppi ecclesiali della diocesi, relativamente alle tematiche occupazionali;
  • relazionare mensilmente e puntualmente sulle attività svolte in un’ottica educativa: per rendere conto del proprio operato (livello personale - trasparenza e legalità), per condividere ciò che si realizza e sviluppare nuove partecipazioni al Progetto (livello diocesano - collaborazione e condivisione), e per facilitare l’acquisizione complessiva del lavoro svolto sul territorio (livello nazionale - solidarietà e reciprocità);
  • accompagnare l’animatore di comunità successivo in un graduale inserimento nelle attività della diocesi trasmettendogli il bagaglio relazionale ed esperienziale acquisito

Gli animatgori di Comunità in servizio nella Arcidiocesi di Palermo sono:  D.ssa Mjriam Ognibene, Dott.Alessio Garofalo e Dott.  Leandro Tripodi

Il servizo del Centro di Animazione Territoriale

Il C.A.T. è retto e gestito dagli Animatori di Comunità del Progetto Policoro, offre un servizio di ascolto, orientamento, indirizzo e supporto per fare impresa e cercar lavoro così strutturato:

COSTRUIRE IMPRESA
Tanti giovani, che hanno capacità e voglia di scommettere su se stessi e "rischiare" l'apertura di una impresa per creare lavoro per se e per gli altri, non hanno conoscenza dei meccanismi e delle procedure per aprire una impresa e soprattutto mancano loro i mezzi per sostenere tutte quelle fasi propedeutiche alla sua costituzione.

La Comunità ecclesiale della nostra Arcidiocesi, con il Progetto Policoro, si prende cura di loro verificando insieme la validità e la sostenibilità della loro idea imprenditoriale attraverso la stesura di un business plan, quindi con la filiera delle competenze, costituita dalla collaborazione sinergica di risorse messe gratuitamente a disposizione dalla stessa Comunità ecclesiale attraverso Enti, Associazioni e liberi Professionisti (Equipe - Policoro Palermo), li accompagna nella costruzione e costituzione dell'impresa e nella fase di start-up.

ORIENTAMENTO LAVORO
A tanti giovani che cercano lavoro manca una corretta percezione delle proprie capacità in relazione alle offerte del mercato del lavoro, di questo non conoscono neanche i meccanismi e le modalità di approccio.

A loro la nostra Arcidiocesi, attraverso il C.A.T. del Progetto Policoro, offre un servizio di orientamento finalizzato a far acquisire una più consapevole conoscenza delle proprie capacità (analisi delle competenze) ed in funzione di questa una realistica lettura del mercato del lavoro oggi.

Referenti CAT Animatore di Comunità: Mirjam Ognibene, Alessio Garofalo e Leandro Tripodi

Apertura sportello: Martedì e giovedì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 Si consiglia di fissare un'appuntamento lasciando un messaggio con i vostri recapiti su messanger oppure all'indirizzo email progettopolicoro@diocesipa.it

Servizio Incubazione e Start-up Impresa (S.I.ST.I) - Progetto Policoro Palermo

Il S.I.ST.I, è una struttura di servizi della equipe del Progetto Policoro Palermo, costruita mettendo a sistema le competenze e le professionalità che Enti, Associazioni, Gruppi, Comunità e singoli pongono gratuitamente nella disponibilità della Comunità Diocesana, che accompagna e sostiene i giovani nella fase di incubazione e start-up di impresa erogando alcuni servizi, tra i quali i più significativi: formazione, analisi di sostenibilità, consulenza normativa e legale, consulenza ed accompagnamento alla costituzione di impresa, consulenza in materia creditizia e finanziaria e supporto alla richiesta di microcredito agevolato, consulenza Fiscale e del lavoro, consulenza ambiente e sicurezza.